venerdì 30 dicembre 2011

PhotoVogue: ecco perchè ho cancellato le mie foto

Ho a lungo cercato di capire esattamente come funzionava il "sistema" di gestione delle foto che Vogue.it "seleziona" tra quelle che noi tutti possiamo inviare sul loro portale fotografico "PhotoVogue".
Con qualche titubanza inviai qualche scatto e ne furono selezionate 4 o 5. La maggior parte. Ero ovviamente soddisfatto. Ma qualcosa non mi quadrava.

Ho chiesto un pò in giro per il web ad altri amici e vari contatti "fotografici" ed alla fine il buon Roberto Bianchi mi ha riportato alcuni passaggi delle "Condizioni e Termini" di PhotoVogue.it.
Riporto fedelmente il punto 6 che mi ha definitivamente convinto a cancellare il mio profilo.
Con la semplice messa online (o trasmissione) del Materiale sul Sito (o suo invio a Condé Nast), aderisci espressamente al sistema di licenza Creative Commons, nella sua versione Attribuzione 2.5. Sei consapevole che in virtù di tale licenza Condé Nast avrà la facoltà di fare qualsiasi uso del materiale, in tutto il mondo e senza limiti temporali - con ogni più ampia facoltà di CEDERE o CONCEDERE tale diritto in sublicenza a soggetti terzi - a fronte della SOLA ATTRIBUZIONE DELLA PATERNITA' DEL MATERIALE.
Tradotto, io ti pubblico le foto su PhotoVogue.it, tu sei gratificato e soddisfatto ma noi delle tue foto possiamo farne ciò che ci pare, persino venderle o concedere in sublicenza a terzi in ogni parte del mondo ed in qualsiasi momento senza limiti... ma ti riconosciamo che la foto è tua.
Conviene? No. Un pò di visibilità in più ed il marchietto Vogue su un nostro scatto secondo me non hanno un prezzo così salato da pagare.
Ma la ciliegina finale è che se, dopo aver letto quanto vi ho appena riportato, doveste decidere di cancellare il vostro profilo... beh sappiate che se avete avuto l'onore di vedere pubblicata una vostra foto come "FOTO DEL GIORNO", su quello scatto avete perso ogni diritto. Resta nei loro archivi e potranno disporre come meglio credono. Chapeau!
Potrei sbagliarmi, in quel caso non mi cospargerei comunque il capo di cenere perchè ritengo che "far propria" una "foto del giorno" è comunque eccessivo. La "Foto del Giorno" ha ovviamente tanta visibilità, il tuo nome sarà visto e letto da moltissimi, è un'ottima vetrina. Ma perdere tutti i diritti sullo scatto è comunque, a mio modo di vedere, una "rapina".
Semmai qualcuno di Vogue.it dovesse capitare su un piccolo blog sfigato da meno di 100 visite al giorno e volesse spiegarmi meglio come, in realtà, funziona il business... siam qui!

9 commenti:

  1. Ahimè non è così solo per Vogue, ma per tutti i "concorsi" di questa tipologia. Primo tra tutti, e il più lampante dei casi, lo spammatissimo concorso Leica.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il post, finalmente ho trovato una sintesi di cio' che cercavo...
    Leica ha raccolto una banca dati enorme e di un valore commerciale enorme...io e migliaia di altri hanno partecipato ad un lavoro di marketing geniale a costo 0 per loro!

    RispondiElimina
  3. una cosa...ma la visibilita' poi ti ha portato qualche nuovo contatto interessante?

    RispondiElimina
  4. forse è cambiato qualcosa, non trovo la sezione indicata nel post:

    Le fotografie, per poter essere pubblicate sul sito Vogue.it dovranno essere inviate in formato digitale e dovranno possedere le specifiche tecniche indicate nella pagina di caricamento foto. Le fotografie, inoltre, dovranno essere originali e dovranno essere inviate dagli autori delle stesse, previa lettura ed accettazioni delle condizioni generali di partecipazione e dell'informativa privacy e previa sottoscrizione di idonea liberatoria, da parte dei soggetti ritratti. L'invio delle immagini costituisce cessione, non esclusiva, dei diritti di utilizzazione delle immagini, per gli scopi sopra indicati in favore di Edizioni Condé Nast S.p.A. con sede in Milano, P.zza Castello 27, senza limiti di tempo e di territorio. Le immagini che saranno scelte e pubblicate quotidianamente, ad insindacabile discrezione della redazione, nella sezione “foto del giorno” resteranno disponibili in modalità di archivio all’interno del sito, senza limiti di tempo e non potranno essere modificate e/o cancellate. Resta inteso che, per la pubblicazione sul sito Vogue.it non verrà riconosciuto alcun compenso, né agli autori delle immagini né ai soggetti in esse ritratti. Edizioni Condé Nast S.p.A., inoltre, non è soggetta all'obbligo di custodire le immagini inviate. L'autore delle fotografie dichiara di essere il titolare di tutti i diritti sulle immagini (intese come originali e come successive elaborazioni) e dichiara di poterne liberamente disporre. L'autore è altresì responsabile di tutto quanto è oggetto delle immagini e delle eventuali informazioni inviate a corredo delle immagini stesse. Nel caso di soggetti ritratti nelle fotografie inviate, questi dovranno aver compiuto 18 anni, al momento della realizzazione delle immagini inviate, e dovranno aver prestato il loro preventivo e pieno consenso alla cessione delle immagini a Edizioni Condé Nast S.p.A. ed alla loro successiva pubblicazione sul Sito, attraverso firma di idonea liberatoria che sarà onere dell’autore raccogliere, custodire ed eventualmente esibire ad Edizioni Condé Nast in caso di richiesta. I soggetti ritratti, inoltre, dovranno essere informati, ai sensi del D. Lgs 196/03, circa il trattamento dei propri dati personali, in particolare dell'invio degli stessi a Condé Nast, per gli scopi sopra indicati. L'autore delle fotografie dichiara che le immagini e tutte le informazioni inviate alla redazione non sono, in alcun modo, contrarie a norme di legge (o regolamenti), all'ordine pubblico o al buon costume e, comunque, che non violano alcun diritto di terzi.

    RispondiElimina
  5. Secondo la licenza creative commons Vogue non può vendere le foto. Però è vero che chiunque può utilizzarle limitandosi ad attribuire la paternità. Non ci vedo nulla di strano dal momento in cui metti le tue immagini online.

    RispondiElimina
  6. ciao, come posso cancelare il vogue foto account? Grazie

    RispondiElimina
  7. http://www.andyarmstrongphoto.com/not-to-be-a-party-pooper-but-photovogue-italia-is-not-the-same-as-getting-published-in-vogue-magazine/

    RispondiElimina
  8. se diventano proprietari del file a bassa definizione che gli invio, non so quanto uso commerciale ne possano fare. se la paternità dello scatto resta mia, non vedo grossi problemi.

    RispondiElimina
  9. Perdere i propri diritti su una foto significa anche non poterla piu'vendere a gallerie od altre riviste perché di fatto è diventata di loro ;proprietà; ,oppure no? Qualcuno sa'rispondermi?

    RispondiElimina